Reti Informatiche

 

  La tipologia delle reti

Il connettore è il dispositivo che viene posto all'estremità di un cavo. Si possono distinguere tre tipi di connettori:

BNC è il connettore che viene utilizzato nelle reti a BUS. Ne esistono due tipologie: connettore a T e connettore a Y. I due funzionano esattamente allo stesso modo, l'unica differenza consiste nella forma, che si può intuire dal loro nome.
Un'estremità del connettore viene inserita nella scheda di rete, mentre le altre due estremità vengono collegate con i cavi della rete (cavi coassiali). Il primo e l'ultimo computer della rete avranno un solo cavo collegato in quanto un'estremità sarà occupata dal terminatore, che è in pratica un tappo che permette alla rete di non collassare.

RJ11 è il connettore che viene utilizzato per la fonia. E' composto da solo 4 cavi, a differenza del connettore RJ45 che ne ha 8. In pratica è il connettore del cavo che viene utilizzato dalla maggioranza della gente per connettersi ad Internet da casa.

RJ45 è il connettore che viene utilizzato sia per la fonia che per la trasmissione dei dati. E' composto da 8 cavi, come già detto precedentemente. Questo è il connettore maggiormente usato per le reti locali. I cavi devono essere ordinati in un modo preciso per poter funzionare correttamente. Esiste un solo caso in cui i cavi vengono disposti secondo un ordine diverso, ed è quando si collegano fra di loro due soli computer senza utilizzare hub. Ecco la tabella con l'ordine dei cavi:

Pin Colore Segnale
1 Bianco/Arancio Trasmissione dati +
2 Arancio Trasmissione dati -
3 Bianco/Verde Ricezione dati +
4 Blu Riservato
5 Bianco/Blu Riservato
6 Verde Ricezione dati -
7 Bianco/Marrone Riservato
8 Marrone Riservato

Per creare un cavo incrociato bisogna inserire il cavo 3 nel pin1, il cavo 2 nel pin6, il cavo 3 nel pin1 e il cavo 6 nel pin2 (Bianco/Verde, Verde, Bianco/Arancio, Blu, Bianco/Blu, Arancio, Bianco/Marrone, Marrone).

 

Copyleft ©2003 pclinx.net